Crea sito

IL MIC presentato al XXIV congresso AIP

Il MIC presentato al XXIV congresso nazionale dell' Associazione Informatici Professionisti (AIP-ITCS). L'8 giugno scorso, Agostino Agrillo, curatore del MIC e socio storico di AIP-ITCS, presenta per la prima volta dalla fondazione il Museo degli strumenti per il calcolo di Torino. Gli strumenti non rappresentano solo la storia del calcolo, ma anche dei saperi a essi associati, precisa Agrillo. Poiché la divulgazione di tali saperi è una delle ragioni fondanti dell'associazione. L'altra ragione, non meno importante, è quella di individuare una sede museale adeguata, anche con la collaborazione delle istituzioni locali, per la collocazione degli strumenti. Per tali scopi, continua Agrillo, stiamo lavorando alla modifica della statuto per consentire anche a soggetti giuridici come associazioni, fondazioni, enti e istituzioni di aderire all'associazione. Abbiamo bisogno di tutti per coronare il sogno di un museo degli strumenti per il calcolo a Torino, conclude Agrillo. L'intervento prosegue con la proiezione di una serie di slide commentate sulle collezioni museali del MIC.
Al termine del congresso, annuncia Agrillo, sono arrivate le prime proposte da Roma e Milano per la collocazione del museo degli strumenti. Siamo disponibili a collaborare per  l'stituzione di un museo anche in altre città, tuttavia l'obbiettivo primario è Torino.

Immagini di repertorio del XXIV congresso AIP di Verona